POMPE DI CALORE: prorogata la tariffa elettrica D1 più conveniente

04-01-2016 – E’ stata prorogata per tutto il 2016 la tariffa D1 per utenti domestici che utilizzano pompe di calore elettriche come unico sistema di riscaldamento nell’abitazione di residenza. Già invigore da luglio 2014 (Delibera Aeegsi 205/14)<span�>, prevede che il prezzo di ogni kWh consumato sia costante, quindi non dipendente dai consumi totali.

Ricordiamo che l’applicazione della tariffa è volontaria, possibile sia per chi ha contratti di mercato libero che per chi è in regime di maggior tutela. Infatti la “sperimentazione tariffaria” riguarda solo due delle tre principali componenti della bolletta (al netto di tasse e imposte): servizi di rete e oneri generali. Pertanto non vengono influenzate i costi legati a servizi di vendita, la cui entità è variabile a seconda che ci si trovi in regime di maggior tutela o sul mercato libero.

Per accedere a tale tariffa occorre che il contatore elettronico sia telegestito e, inoltre, sono richiestirequisiti minimi prestazionali (definiti secondo l’allegato H del D.M. 19/02/07 e allegato II del D.M. 28/12/12 Conto Termico). L’utente inoltre dovrà fornire il consenso all’effettuazione di verifiche e controlli presso la propria abitazione.

In generale, la convenienza è senz’altro maggiore per coloro che hanno contratti di fornitura con valori di potenza impegnata superiore a 3 kW. Per coloro che hanno una potenza impegnata di 3 kW, invece è necessario compiere una valutazione attenta.

Di seguito pubblichiamo gli esempi e calcoli elaborati dall’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico, possibili però solo nel caso di utenti in regime di “maggior tutela”, potendosi stimare i valori minimi dei consumi annui che rappresentino soglie di convenienza tra le tariffe e la nuova D1. Dall’analisi è possibile stimare che:

  • per chi dispone di una pompa di calore allacciata all’unico contatore di casa, con potenza impegnata di 3 kW (tariffa D2), la D1 risulta più conveniente per consumi totali superiori a circa 4.500 kWh/anno;
  • per chi dispone di una pompa di calore allacciata all’unico contatore di casa, con potenza impegnata superiore a 3 kW (tariffa D3), la D1 risulta più conveniente per consumi totali almeno pari a circa 2.700 kWh/anno;
  • per chi dispone di una pompa di calore allacciata a un contatore separato (tariffa BTA), la D1 risulta più conveniente sempre, qualunque siano i valori di potenza impegnata e di consumo annuo.

Quandunque la pompa di calore costituisca l’unico sistema di riscaldamento dell’abitazione di residenza, la tariffa D1 viene applicata alla totalità dei consumi elettrici dell’abitazione e non c’è bisogno di installare alcun contatore dedicato.

La proroga della D1 fino al 31 dicembre 2016 rientra nell’ambito della riforma delle tariffe elettriche domestiche approvata il 2 dicembre dall’Autorità per l’Energia con delibera 582/2015.

Aderire alla tariffa D1 (ancora definita “sperimentale”) non comporta costi di nessun tipo e per tutto il periodo della sua applicazione all’interno della bolletta verrà indicata semplicemente la categoria di consumo Domestico con pompa di calore. Serve unicamente l’asseverazione, sottoscritta da un tecnico abilitato, circa la presenza o assenza, presso l’abitazione del cliente, oltre alla pompa di calore elettrica, anche di un generatore di calore alternativo.

In qualunque momento è possibile chiedere di rinunciare alla sperimentazione, compilando l’apposita modulistica resa disponibile dal proprio venditore di energia elettrica. Una volta trasmessa la richiesta di rinuncia non sarà più possibile aderire nuovamente alla sperimentazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...