CONFERMATI GLI ECOBONUS NELLA LEGGE DI STABILITA’ – Ora inizia l’iter parlamentare: novità bonus verde

ecobonus-2016Martedì 17 ottobre è stata approvata dal Consiglio dei Ministri la Legge di Stabilità 2018 che inizia quindi il suo iter parlamentare. Il dato saliente rispetto all’efficienza energetica e risparmio energetico domestico riguarda la proroga dei cosiddetti ecobonus (65% di detrazioni) e bonus ristrutturazioni (50%) per un altro anno. Anche se si propone che alcuni interventi vengano derubricati da intervento di efficienza a ristrutturazione (scendendo quindi al 50%).

Nei condomìni invece, gli interventi di efficientamento energetico (al 75%) vengono stabilizzati fino al 2021.

Vediamo più nel dettaglio proposte e novità che saranno adesso affrontate dalle Commissioni Ambiente di Camera e Senato.

Ecobonus fino al 31 dicembre 2018

Le detrazioni fiscali del 65% per l’efficientamento energetico degli edifici saranno prorogati alle spese sostenute fino al 31 dicembre 2018.

Ecobonus dal 65% al 50% per finestre e caldaie

Rispetto agli anni passati, la detrazione fiscale scende dal 65% al 50% per le spese che verranno sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018 relative ad acquisto e posa in opera di finestre ed infissi, di schermature solari (tende di vario genere) e di sostituzione di impianti di riscaldamento invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e a biomassa.

Stabilizzazione dell’Ecobonus per i condomìni

Gli incentivi per la riqualificazione energetica delle parti comuni degli edifici condominiali saranno stabilizzati per cinque anni, fino al 31 dicembre 2021.

Bonus ristrutturazioni fino al 31 dicembre 2018

Proposta la proroga di un anno anche per la detrazione fiscale del 50% sulle spese per la ristrutturazione degli edifici.

Bonus Mobili

La prima bozza del disegno di legge non è presente a proroga della detrazione fiscale del 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici efficienti destinati all’arredo degli immobili ristrutturati.

Bonus Verde

Annunciata come una novità di questa legge di Bilancio, è la detrazione del 36% per la cura del verde privato (terrazzi e giardini, anche condominiali), lavori di recupero di giardini di interesse storico e realizzazione o adeguamento di impianti di irrigazione. Un incentivo giustificato come contributo alla lotta all’inquinamento atmosferico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...